Hotel Bellavista

Siamo negli anni della dolce vita, e i due giovani fratelli Luigi e Adriano Lorenzi intravidero nella loro casa colonica di Gabicce Mare  l’opportunità di puntare sul turismo e farne la propria passione e attività lavorativa. Le idee ai neo imprenditori non mancavano, ma di fatto le finanze scarseggiavano e quindi l’unico mezzo per poter realizzare il loro sogno era quello di chiedere un prestito ad un amico che abitava nella vicina Fiorenzuola di Focara. Il prestito   in breve tempo fu accordato ai due fratelli, e gradualmente si incominciò la ristrutturazione.

Nel 1956 nacque la pensione Bellavista, la struttura era composta da sei camere e due bagni in comune e si sviluppava su due livelli, in cui si poteva ospitare fino a 12 turisti. L’edificio era semplice ma allo stesso tempo accogliente e funzionale, arricchito da un piccolo giardino che curava personalmente babbo Gregorio; la sua posizione era tale da permettere una splendida vista mare e godere nel contempo del lussureggiante promontorio di Gabicce Monte e Parco San Bartolo. Dal connubio di questi panorami la pensione prese il nome di “Bellavista”.




Una storia di due fratelli semplici e schietti, che solo questa terra sa dare! Con La loro avventura hanno contribuito a  costruire un modello esemplare di sviluppo turistico, tutto basato sullo spirito di intraprendenza  e laboriosità familiare.

Nel 1960 la dimensione della pensione raddoppiava, sia in termini di camere sia in posti letti disponibili. Tra gli albergatori iniziava sempre più a radicarsi nei loro animi la vocazione turistica, i flussi degli stranieri si intensificarono, e questo spinse la famiglia Lorenzi ad ampliare l’edificio anno dopo anno. Nel frattempo la famiglia si allargava, nacquero Giovanna e Nunzio dal matrimonio di Luigi e Lidia, e anche Adriano si sposò con Tina, e arrivarono Luca e Lucia.

Erano gli anni del “Boom Turistico”
e la Pensione Bellavista si trasformava in Albergo, sino a raggiungere nel 1972 le dimensioni attuali, 4 piani e 70 camere, ognuna dotata di servizi indipendenti e balcone, riuscendo a porre in essere per quegli anni  un ingente investimento.

Oltre al mutuo da pagare c’erano anche le cambiali, infatti di denaro contante ne circolava davvero poco e tutte le compravendite venivano regolate con le cambiali. Per gli albergatori di quegli anni la cosa più importante non era l’aver saldato il debito, ma aver mantenuto la parola data.


I flussi turistici si intensificarono attraverso la promozione dell’hotel nelle fiere dei mercati esteri. In quegli anni Adriano divenne il presidente dell’Associazione Albergatori di Gabicce Mare,  diede impulso alla pianificazione dei servizi agli associati e favorì la nascita della Società albergatori Montemare.

Agli inizi degli anni ’80, si  programmò la prima manifestazione della Settimana Cicloturistica Internazionale, che si dimostrò d’essere anno dopo anno, un’offerta turistica evoluta, consentendo alla cittadina di fregiarsi dell’appellativo  “terra dei ciclisti”. Intanto Giovanna si sposò ed entrò a far parte della famiglia anche Raul. Nel 1985 si celebrava un traguardo importante coronato da tanti successi, ricorrevano i 30 anni di attività alberghiera, e il “Clan Lorenzi” festeggiava l’avvenimento con le migliaia di clienti, perché ognuno di essi ha lasciato un suo ricordo, accrescendo i valori intangibili del Bellavista, che solo chi vive questa magnifica esperienza di vacanza può percepire.

Gli anni passavano e in hotel si delineavano i vari ruoli, tenendo conto delle aspirazioni e competenze di tutti i singoli. Alle signore, venne assegnato il “regno della cucina”, mentre a Luigi venne riservato il diritto ad arrostire le fumanti e profumate grigliate di pesce. Adriano proseguiva la sua impeccabile attività amministrativa. Il giovane Nunzio predilesse la gestione dell’American Bar, a Raul fu assegnato il ruolo di maître; mentre Giovanna, Luca e Lucia furono indispensabili per garantire la qualità e la continuità del servizi.

Il 2000 era alle porte e l’hotel volle aumentare il suo prestigio attraverso nuovi lavori di ampliamento e di ristrutturazione, i servizi offerti ai clienti miglioravano anno dopo anno diventando sempre più accurati, come ad esempio i sistemi di sicurezza, l’aria condizionata e tv in ogni camera.

Nel  2005  si celebrava il cinquantesimo anno di attività alberghiera, con l’acquisizione dell’adiacente Hotel Capitol. Tale  acquisizione permise di effettuare una molteplicità di lavori strutturali, quali la realizzazione della piscina, un delizioso centro benessere e la palestra.

Con gli ampliamenti effettuati il riordino dell’organizzazione del lavoro era d’obbligo, Luigi, Lidia e Tina decisero di lasciare la gestione della cucina alla più giovane Giovanna, Nunzio rimase al comando dell’American Bar, Lucia inaugurò la gelateria artigianale, mentre a Luca spettò il compito di organizzare e dirigere il servizio amministrativo unitamente ad Adriano. La Famiglia Lorenzi negli anni ha costruito un modello di ospitalità, impegnandosi in prima persona a garantire la cura e la soddisfazione del cliente, facendo sentire tutti i suoi graditi ospiti come a casa.

E' così che in questi termini di certezza e fiducia, che danno significato e sostanza al semplice rapporto di OSPITALITA', la "Grande Famiglia Lorenzi"attende di potervi dire con gioia: "Grazie di essere con Noi"